Pandora e il vaso delicato

Pandora ha scoperchiato un vaso delicato.

Forse non con le stesse conseguenze di aprire il suo e scatenare tutti i mali del mondo, ma con la sua ultima pubblicità la nota azienda danese Pandora ha scatenato una vera e propria bufera riassumendo in un solo cartellone uno dei più fastidiosi stereotipi “assegnati” alle donne: “”

La prima a pubblicare la notizia è stata l’organizzazione no-profit LeFanFarl. Il post, che ha raggiunto immediatamente milioni di condivisioni, con commenti come “Pubblicità da medioevo” e “Per Natale le donne vorrebbero rispetto”, ha subito preso piede, grazie anche all’uso dell’hashtag #EpicFail, notoriamente usato per evidenziare le “cadute di stile”.

L’azienda si scusa e spiega il significato dell’enorme cartellone incriminato e probabilmente frainteso dalle persone che lo hanno visto per la prima volta affisso nella metro di Milano; non si voleva sicuramente far arrivare un messaggio dove si descrive una donna anacronistica anche per gli anni 50.

<<Abbiamo notato che il messaggio è stato frainteso. Quanti di voi hanno ricevuto a Natale un regalo non gradito? Questa iniziativa è nata dai risultati della ricerca di come, molto spesso, le donne a Natale ricevano un regalo sbagliato.>>

L’azienda ha voluto giocare con gli stereotipi, non riuscendo però a far arrivare il messaggio che in realtà avrebbe voluto trasmettere. Chiude così la sua dichiarazione per quanto riguarda il cartello pubblicitario: <<Auguriamo a tutte voi di ricevere proprio ciò che desiderate>>.

Nella cultura e nel mondo di adesso bisogna sempre far bene attenzione a che vaso scoperchiare: non si sa mai cosa potrebbe saltar fuori.

 

 

 

Comments are closed.

Scroll to Top